Dal quel triste 5 ottobre del 2014 in cui ci ha lasciati, molti hanno ricordato e omaggiato le grandi doti di Lorenzo Bartoli come sceneggiatore di fumetti.
Sarebbe d’altronde impossibile dimenticare la penna felice che ha dato vita a tanti memorabili personaggi del fumetto italiano, da quell’Arthur King creato insieme a Andrea Domestici, filibustiere romantico e sognante come il suo sceneggiatore, fino a John Doe, che ha traghettato per 99 numeri ogni mese in edicola, insieme al suo sodale Roberto Recchioni – passando per O’ Malamente, Il dono di Eric, Detective Dante e tutti quei Cuori da Bar di cui ha narrato, come diceva lui: “le piccole storie, l’epica delle briciole”.
Un’epica che si è riverberata anche nelle opere di Akira Mishima e Franklin Douglas Erwin, il primo suo pseudonimo nei romanzi “Bambole” e “Overminder”, il secondo nel poetico pamphlet “Lontre in amore”. Ma Lorenzo non era solo un grande raccontatore di storie, era soprattutto un eccellente scopritore di talenti e la lista dei giovani autori che ha lanciato è sterminata. Buona parte di loro, oggi, lavora ai massimi livelli del fumetto italiano e tutti concordano nel riconoscere in Lorenzo il mentore che li ha scoperti e messi sotto i riflettori.

Per questo motivo è nato il PREMIO LORENZO BARTOLI ALLA MIGLIOR PROMESSA DEL FUMETTO ITALIANO che ci onoriamo di assegnare in suo nome e che punterà, di anno in anno, a riconoscere il talento di una giovane promessa del fumetto italiano.

IN COSA CONSISTE IL PREMIO? 
  • Un oggetto fisico, di pregio, da esposizione. Una versione stilizzata della pipa che Lorenzo Bartoli non abbandonava mai. (che, a rimarcare lo sguardo proteso al futuro, abbiamo realizzato in stampa 3D grazie alla partecipazione di Roma Makers.
  • La pubblicazione dell’autore sulla piattaforma Verticomics, che conta ad oggi oltre 70.000 iscritti.
  • Un riconoscimento in denaro di 2.000 Euro offerto da Stay Nerd, partner ufficiale del premio.
  • Una mostra delle proprie opere nella prestigiosa cornice della Pelanda del MACRO Testaccio di Roma, che accompagnerà la mostra principale – dedicata sempre al percorso artistico di uno dei grandi Maestri del Fumetto mondiale – dell’Edizione 2018 dell’ARF! Festival, per tutta la sua durata.

LA VINCITRICE DELL’EDIZIONE 2017

La prima edizione del Premio Lorenzo Bartoli ha visto trionfare all’ARF! Festival 2016 Bianca Bagnarelli, co-fondatrice delle realtà indipendenti Delebile e Inuit, autrice di Fish per la casa editrice inglese Nobrow (premiato con la Gold medal of the Society of Illustrator per la miglior storia breve) e illustratrice per molti famosi magazine internazionali e case editrici, quali The New York Times, The New Yorker, Mondadori, Medium, Moleskine, Piemme, Vice Magazine, Cicada Magazine.
La mostra SPLINTERS – frammenti dell’immaginario di Bianca Bancarelli – sarà visitabile dal 26 maggio al 9 luglio al MACRO di Testaccio di Roma, insieme a quella dedicata al percorso artistico del Maestro Milo Manara.

GLI AUTORI IN NOMINATION PER ARF! 2017

French CARLOMAGNO

Aqualung

(BAO Publishing)

Francesco GUARNACCIA

Cavalier inservente

(Mammaiuto)

Mattia MORO

Scogli di Taranto

(Graphic News)

Andrea SETTIMO

Cardo Decumano

(Delebile)

Fabio TONETTO

Rufolo

(Eris Edizioni)

IL COMITATO DI SELEZIONE

È composto da studiosi del fumetto, giornalisti, organizzatori di festival, autori, e dai più attenti frequentatori delle nuove proposte che di giorno in giorno si affacciano al mondo della nona arte. Sono nove, e siamo orgogliosi siano questi nove:

  • Alino
  • Riccardo Corbò
  • Michele Ginevra
  • MicheleMonteleone
  • Guglielmo Nigro
  • Mirko Oliveri
  • Alberto Alpo Polita
  • Luca Raffaelli
  • Laura Scarpa
  • Matteo Stefanelli

I GIUDICI DELL’EDIZIONE 2017
  • Claudio Calia
  • Gigi Cavenago
  • Diego Cajelli
  • Tito Faraci
  • Michele Foschini
  • Giuseppe Palumbo
  • Rita Petruccioli
  • Sara Pichelli
  • Marco Rizzo
  • Zerocalcare

Tocca a loro: ai docenti d’eccezione delle otto masterclass di questa terza edizione di ARF! Festival, nomi che oggi rappresentano un tassello davvero importante del fumetto italiano, votare e decretareo il vincitore tra i cinque in nomination, che sarà premiato nella giornata di sabato 27 Maggio alle ore 13.00 nella Sala Incontri, alla presenza di Tiziana e Greta, la moglie e la figlia di Lorenzo Bartoli.

Inutile dirvi, sia che siate in nomination, sia che non siate, siete tutti invitati all’evento.
Sarà una bella occasione per ricordare un amico scomparso troppo presto e per festeggiare tutti insieme la vittoria di un giovane autore.

All rights reserved ARF Festival