Come vincitrice della prima edizione del Premio Bartoli, dedicato alle Promesse del fumetto italiano, Bianca Bagnarelli  sarà in mostra dal 26 Maggio al 9 Luglio, insieme a Milo Manara.

Nell’elegante scenografia della Pelanda del Macro Testaccio vedremo quindi affiancati, in un inedito accostamento, il percorso artistico di quello che è unanimemente applaudito come un Maestro del fumetto mondiale, e quello di un giovane talento la cui espressione ha già varcato i nostri confini, ottenendo pubblicazioni e riconoscimenti internazionali e diventando così un punto di riferimento per tutte le nuove generazioni di autori.

“A differenza delle illustrazioni, dove sono sempre sicura di dove sto andando e dell’aspetto che dovrebbe avere il lavoro una volta finito, con i fumetti non ho mai l’impressione di avere il controllo.
Quello che rimane sulla pagina è imprevedibile, e spesso ha poco a che fare con quello che ho pensato mentre scrivevo la storia per la prima volta.
Come se nei fumetti ci fosse qualcosa che li rende diversi da tutto il resto, una  magia che li rende immuni alla scienza esatta che può essere applicata a un’immagine singola.
…O forse è solo inesperienza.”

— Bianca Bagnarelli

BIANCA BAGNARELLI
Bianca Bagnarelli nasce a Milano nel 1988.
Artista e illustratice raffinata, elegante ed evocativa, È co-fondatrice di Delebile, etichetta indipendente che pubblica fumetti di giovani autori italiani e stranieri.
Negli anni ha pubblicato per quasi tutte le principali riviste internazionali di fumetti, da: Kuö! a Nobrow, passando per Ampel Magazine. Il successo e la notorietà arrivano grazie alla storia “Say hi for me” e alla collaborazione con la Nobrow Press, dalla quale nascerà il primo volume solista: Fish.
Il volume vinse la medaglia d’oro nella categoria storie brevi della Society of Illustrators di New York. Dal 2012 al 2015 ha collaborato alla realizzazione del festival internazionale di fumetto BilBOlbul di Bologna.
Le sue storie brevi a fumetti sono state pubblicate su kuö! (Lettonia), Voltio Magazine (Spagna), ShortBox (Inghilterra), Nobrow Magazine (Inghilterra), Smoke Signal (Stati Uniti), The Big Issue (Taiwan), Cicada Magazine (Stati Uniti), Ampel Magazine (Svizzera), Mincho Magazine (Spagna).
Oggi Bianca Bagnarelli collabora e ha collaborato come illustratrice con The New York Times, The New Yorker, Wired UK, Moleskine, Mondadori, PM, Linus, e altri.
Nel 2014 vince il premio Nuove Strade e nel 2016 il Premio Lorenzo Bartoli alla seconda edizione di ARF! festival. Vive e lavora a Bologna.

All rights reserved ARF Festival