Self ARF! 2018: tutti i partecipanti
Self Area
Saranno ben quarantadue le realtà presenti quest'anno
nello spazio della Self ARF! tutto dedicato alle autoproduzioni, alle fanzine e ai micro editori.
L’autoproduzione non é un pranzo di gala

Lo spazio Self ARF! dedicato alle autoproduzioni, alle fanzine e ai micro editori si è imposto come uno degli eventi centrali e più atteso del Festival. Con la curatela di Rita Petruccioli e Francesca Protopapa,

L’area è ad accesso gratuito per il pubblico.

La mostra 2018:

L’AUTOPRODUZIONE RACCONTA L’AUTOEROTISMO

La novità di questa edizione si chiama LOVE yourSELF, la mostra collettiva prodotta dal festival.
L’ARF! invita 12 talenti legati alla cultura delle autoproduzioni italiane ad esprimersi sulla tematica dell’autoerotismo attraverso opere di illustrazione o fumetto per realizzare una mostra licenziosa vietata al giovane pubblico.

L’autoerotismo, inteso come strumento di esplorazione, scoperta, fomento, piacere e accettazione del proprio corpo, è una fucina dell’immaginario!
Troverete immagini di energia pura, irriverenti, intime, sensuali, poetiche, surreali, oniriche…
Chi meglio di autori e autrici provenienti dall’autoproduzione può interpretare l’immaginario legato a un atto di autonomia, di sperimentazione, di attenzione e ascolto verso se stessi?

SCOPRI DI PIU’ >>>

La Self Area 2018

Durante la scorsa edizione sono state davvero tante le realtà provenienti da tutta Italia che hanno partecipato:
Squame + Bohnobeh
Lab, Aquattro, 
Just Indie Comics
, Abusivi Studio,
 Midnight RoadsI + La Legione degli Artisti
, ManticoraAutoproduzioni
, Kuro Jam, 
LÖk ZINE
B comics, 
Isola dei segni
, Potpourri Comics
, Attaccapanni Press
, To Be Continued
, Gimkhana
, Tenaga Comics
, NuPress
, Sciame
, Brace, 
Caos Studio, Tinal
, Inuit
, Delebile, 
MalEdizioni
, Mammaiuto, 
Serena Schinaia
, Studio Pilar
, Ùa Records.